Vicini infastiditi

Secondo una sentenza del tribunale federale, i vicini infastiditi da immissioni hanno diritto di sporgere denuncia se si trovano entro un raggio di 100m dalla fonte luminosa. Nei casi in cui la fonte luminosa è molto forte, il raggio può essere anche sensibilmente allargato. (Sentenze del tribunale federale).

Siete vittime di inquinamento luminoso? Allora agite! Qui trovate i suggerimenti per procedere in modo ragionevole e concreto nel singolo caso.

Primo passo – Cercate il dialogo

Rivolgetevi direttamente alla persona responsabile dell’inquinamento luminoso. Cercate di risolvere la questione con il dialogo. Spiegate la vostra richiesta e illustrate in che modo siete disturbati dalla luce.

Potete anche ricorrere alla locandina di Dark- Sky Switzerland o alle pubblicazioni dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) “Prevenzione delle emissioni luminose” e “Effetti della luce artificiale sulla biodiversità e sull’uomo” (in tedesco) o sulla norma SIA 491 ”Prevenzione delle emissioni di luce esterne inutili”.

Secondo passo – Rivolgetevi al Cantone

Rivolgetevi all’Ufficio per l’ambiente del vostro cantone. Il Cantone rilascia linee direttrici per l’applicazione della legge federale e è dunque l’interlocutore corretto, in particolare se ha già promulgato una sua legge sulla protezione dell’ambiente. Presentate il vostro caso in forma scritta. Documentate la situazione attuale, meglio ancora se con fotografie.

Può esservi utile: Elenco delle autorità svizzere (Cantoni)

per il Canton Ticino:

Ufficio della prevenzione dei rumori
Via Franco Zorzi 13
6501 Bellinzona
tel. +41 91 814 29 51

Se l’Ufficio cantonale per l’ambiente non dovesse dar seguito alla sua richiesta…

Terzo passo – non mollate!

Telefonate. Eventualmente scrivete una seconda lettera in cui sottolineate che il Cantone è obbligato a prendere delle misure. Chiedete quando le autorità promulgheranno delle ordinanze per l’applicazione della legge federale per la protezione dell’ambiente. Fate riferimento alle pubblicazioni dell’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ) “Prevenzione delle emissioni luminose” e “Effetti della luce artificiale sulla biodiversità e sull’uomo” (in tedesco) o sulla norma SIA 491 ”Prevenzione delle emissioni di luce esterne inutili”.

Se ancora non si muove nulla…

Quarto passo – rivolgetevi al vostro comune di residenza

Scrivete una lettera all’amministrazione comunale (indirizzo ufficiale) chiedendo che si occupi della faccenda. Anche qui facendo riferimento alle pubblicazioni dell’UFAM “Prevenzione delle emissioni luminose” e “Effetti della luce artificiale sulla biodiversità e sull’uomo” (in tedesco) e alla norma SIA 491 ”Prevenzione delle emissioni di luce esterne inutili”. Fate riferimento alla sentenza del Tribunale federale STF 1C_250/2013 che in una decisione di fondo stabilisce la quiete notturna anche per la luce.

Può esservi utile: Elenco delle autorità svizzere (Cantoni)

Naturalmente potete anche agire sul piano politico nel vostro comune o nel vostro cantone. Qui trovate alcuni esempi di azioni politiche.

Questo contributo si può leggere in: Tedesco Francese