RSI Rete Uno: “Accendiamo” il buio (e spegniamo le luci)

Questa volta ci occupiamo di ambiente dal punto di vista dell’inquinamento luminoso. Tante sono le iniziative che si accendono in ogni parte del mondo per evitare sprechi di energia e favorire un’illuminazione rispettosa dell’ambiente. Questo è anche il motto di Dark Sky Switzerland, ai nostri microfoni il vice presidente Stefano Klett. Ci illustra il punto della situazione sul territorio grazie anche agli strumenti che rilevano l’inquinamento luminoso e le conseguenze dello stesso per esseri umani, flora e fauna. Ciuascuno di noi può contribuire con piccoli gesti per favorire la salvaguardia della notte.

> Link Trasmissione

 

CNN Money Switzerland – Lights out? How lumen budgets could bring back the stars

Light pollution impacts human health and the ecosystem. In fact, there’s no longer complete natural darkness in Switzerland. This is why, according to Lukas Schuler of Dark-Sky Switzerland, businesses should create a lumen budget not only to save light flux and money, but to recapture the night sky.

» Lights out? How lumen budgets could bring back the stars

Dark-Sky Switzerland: CNN Money Switzerland è un canale svizzero indipendente autorizzato dalla CNN che discute a fondo le notizie dalla Svizzera e le trasmette solo in inglese. Viene osservata principalmente nell’area di Zurigo.

 

Rivista Pro Natura Speciale Le lucciole – E luce fu – ma non sempre e ovunque!

L’inquinamento luminoso è un grande problema, anche per le lucciole.
Rolf Schatz ha deciso di affrontarlo, sia in veste di Direttore di
Dark Sky Switzerland sia in qualità di Municipale di Langnau am Albis (ZH). Un impegno nato per caso dalla passione per i gamberi.

» E luce fu – ma non sempre e ovunque! (pdf)

 

RSI – Il Quotidiano – La luce che inquina

Servizio di approfondimento “La luce che inquina” di Paolo Bobbià, con Mauro Manconi (caposervizio – Centro del sonno EOC), Rolf Rolli (consulente illuminazione pubblica), Sergio Krashitz (collaboratore scientifico Ufficio prevenzione rumori TI) e Stefano Klett (vicepresidente Dark-Sky Svizzera).

» Il servizio La luce che inquina

RSI: Lugano si illumina di meno

Fonte articolo

Il Municipio ha approvato un’ordinanza per la prevenzione dell’inquinamento luminoso

Il Municipio di Lugano ha approvato giovedì un’ordinanza per la prevenzione dell’inquinamento luminoso dando inoltre avvio ai lavori per l’adozione di un piano dell’illuminazione pubblica. L’obiettivo dell’Esecutivo è ridurre sia le emissioni che i consumi.

La nuova misura prevede, tra i vari punti, che le illuminazioni esterne e le insegne pubblicitarie debbano essere spente dalle 24.00 alle 06.00, ad eccezione delle luci necessarie allo svolgimento di attività produttive, commerciali, di servizio o turistiche che si svolgono in questa fascia oraria. Sono ammesse luci nel caso di comprovate esigenze di sicurezza.

Inoltre, “l’illuminazione non deve essere eccessiva e deve essere calibrata all’ambiente circostante”, si legge nell’ordinanza. In particolare, “le insegne non devono abbagliare o causare riflessi pericolosi per i pedoni, i ciclisti o i conducenti”. Occorre inoltre evitare di installare impianti di illuminazione nelle aree naturali, laddove possibile.

eb

Il Quotidiano di venerdì 23.02.2018 
 Il testo completo dell’ordinanza

CSI 18.00 del 23.02.2018 Il servizio di Furio Ghielmini

Info Notte di venerdì 23.02.2018 (9:11), Intervista al Vice-Presidente Dark-Sky Switzerland, Stefano Klett