Svizzera: Più nessun luogo con il cielo completamente buio

STÄFA / L’interpretazione delle foto satellitari confermano, ciò che gli esperti già da tempo temevano: l’inquinamento luminoso in Svizzera è progredito, al punto che non esiste più un metro quadrato dal quale si possa vedere un cielo buio naturale. «Anche nel parco nazionale svizzero il cielo è pregiudicato dalla dispersione della luce delle zone circostanti», dice Philipp Heck, presidente della Dark-Sky Switzerland. In alcune zone della vicina Austria la situazione è leggermente migliore.

Lampade mal schermate e illuminazione inefficiente di stabili irradiano l’ambiente, sprecando una grande parte della luce. Illuminano così fortemente il cielo notturno che anche gli spazi naturali lontani restano colpiti.

Non è soltanto l’equilibrio della flora e della fauna che viene disturbato dall’inquinamento luminoso crescente. Anche l’organismo umano è sensibile alla mancanza di oscurità. Dark-Sky Switzerland sta cercando già dal 1996, con misure di prevenzione, di attirare l’attenzione, consigliando gli illuminotecnici, gli architetti come pure la popolazione ai quali l’inquinamento luminoso è ancora largamente sconosciuto.
Leggenda dell’immagine:

La nuova mappa dell’inquinamento luminoso in Svizzera: le zone colorate di rosso e di giallo sono fortemente inquinate. Anche nelle zone più scure non esiste più un metro quandrato di cielo scuro naturale. La mappa mostra la diffusione dell’inquinamento luminoso, essa rappresenta la perdita di luminosttà delle stelle. Questo lavoro si basa sullo studio di Pierantonio Cinzano, egli ha infatti elaborato le fotografie satellitari tenendo conto della dispersione della luce nell’atmosfera. La mappa rappresenta lo stato nel 1998. Le lampade mal schermate generano la dispersione della luce che è responsabile dello sbiancamento del cielo.

Inquinamento Luminoso in Svizzera

Elaborazione mappa: Dark-Sky Switzerland, Stefano Klett

ch-il-didascalia

Il vicepresidente della Dark-Sky Switzerland vince un riconoscimento Europeo

2004_bg_rlkIl vicepresidente della Dark-Sky Switzerland, René Kobler ha ricevuto il premio Galileo, che è la massima onorificenza europea assegnata annualmente dalla International Dark-Sky Association (IDA). Il premio è stato consegnato durante il quarto “simposio europeo per la protezione del cielo notturno” svoltosi in settembre a Parigi.

Nella foto: Bob Gent Coordinatore europeo della IDA assegna il premio Galileo a René Kobler

Il premio è stato assegnato a Kobler per i suoi sforzi effettuati a favore della protezione del cielo notturno. Infatti da diversi anni Kobler si impegna per la lotta all’inquinamento luminoso, egli ha svolto diversi studi riguardanti le conseguenze dell’inquinamento luminoso e le contromisure. Kobler collabora attivamente con i Cantoni e i Comuni svizzeri che vogliono impegnarsi a preservare il cielo notturno.

Leggi tutto “Il vicepresidente della Dark-Sky Switzerland vince un riconoscimento Europeo”

La cittadina di Burgdorf mette al bando gli Skybeamer

2004-08-12_skybeamerLa cittadina di Burgdorf mette al bando l’installazione di nuovi skybeamer. Il motivo: i disturbi che essi provocano agli uccelli migratori e l’inutile spreco energetico.   La Dark-Sky Switzerland accoglie positivamente la decisione della cittadina e spera che anche altri comuni seguano questo esempio a favore della natura.

2004_44386_sky3_01

» Articolo TOP ONLINE (in tedesco)

Simposio Europeo sulla protezione del cielo notturno: 24-25 settembre 2004 a Parigi

2004_parisCategoria: estero, attività
Per la quarta volta i rappresentanti delle organizzazioni di protezione del cielo notturno e gli esperti dei vari settori si ritrovano in un simposio europeo.

Lo scopo del simposio è quello di scambiarsi le esperienze, creare nuove sinergie e discutere la problematica della protezione del cielo notturno. I temi trattati spazieranno dalle tecniche di illuminazione, all’ecologia, alla notte astronomica, alle leggi e alle normative.

Dark-Sky Switzerland sarà presente al simposio e presenterà i progressi ed i problemi incontrati in Svizzera. La Svizzera infatti risulta essere, a confronto di altre realtà europee, ancora una nazione in fase di sviluppo.

Il simposio di svolgerà presso l’Istituto di Astrofisica di Parigi.

informazioni (inglese)

 

 

Nasce Dark-Sky Switzerland Sezione Ticino

2004_136_3642_02Dark-Sky Switzerland (DSS) annuncia la nascita della Dark-Sky Switzerland Sezione Ticino.

La sezione Ticino nasce con i seguenti propositi:

  • informare sullo stato dell’Inquinamento Luminoso sul territorio ticinese,
  • sensibilizzare la popolazione e le autorità sulle conseguenze dell’Inquinamento Luminoso,
  • impegnarsi per ridurre questo inquinamento,
  • coordinare i lavori con la Dark-Sky Switzerland ed altre associazioni.

Comunicato stampa (PDF)